Cambiare, innovare e organizzare il piano di gestione forestale dei boschi del monte Amiata

Cambio Piano – Progetto finanziato dalla sottomisura 16.2 «Sostegno a progetti pilota e di cooperazione» del Programma di Sviluppo Rurale 2014–2020 della Regione Toscana
Logo Cambio Piano Logo Carbone Amiata

Progetto

Il progetto Cambio Piano è stato creato per affrontare le problematiche emergenti nel settore della gestione forestale. Si tratta di un'innovativa soluzione che sfrutta tecniche e tecnologie avanzate e nuovi approcci alla modellistica e alla gestione del bosco per garantire la sostenibilità delle foreste, mantenere il paesaggio e ridurre i possibili squilibri dovuti all'abbandono dei territori montani.

Maggiori informazioni

Partner

Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali CTM S.r.l. SocietÓ Cooperativa Agricola Silva Studio Tecnico Associato Agricis

Impatto

Il progetto ha avuto un impatto positivo sul territorio, contribuendo alla creazione di nuove opportunità di lavoro e allo sviluppo di un settore forestale più sostenibile e innovativo. Grazie a Cambio Piano, è stato possibile sperimentare nuove tecnologie nel settore della pianificazione forestale e divulgare le best practices sviluppate da anni di ricerca scientifica e applicazioni tecniche nel settore. Grazie a nuovi modelli di monitoraggio e gestione integrata è stato migliorato il connubio tra gestione forestale e faunistica aumentando le capacità di risposta ai disturbi degli ecosistemi studiati.

Carbone Amiata

Nell'ambito del progetto è stato dato risalto anche alla produzione di carbone direttamente all'imposto cercando di interagire con la pianificazione degli interventi al fine di limitare la movimentazione del materiale legnoso e gestire al meglio gli stoccaggi. Il materiale è stato organizzato dopo il parziale allestimento a lunghezze multiple, richiesto per la carbonizzazione. La fase di carbonizzazione è stata seguita dal personale dei partner del progetto dall'inizio alla fine con l'ottenimento della prima versione di "Carbone Amiata", il primo in Italia ottenuto da un'intera filiera forestale certificata PEFC.